Feeds:
Articoli

Archive for dicembre 2012

Siamo a ridosso della fine dell’anno e come capita in molti settori anche nel calcio si iniziano a delineare dei primi consuntivi sull’andamento dei propri investimenti, proprie scelte ecc. Chiaramente accade anche nel calcio, ma risalire alle vere motivazioni non è sempre cosi’ semplice.

il_contatto_dainelli_tottiOggi, attirato da un Tweet che poneva l’accento su un argomento, mi sono messo ad approfondirlo. Il Tweet in questione raccontava come il figlio di Zeman, Karel, nel suo profilo Facebook avesse pubblicato una classifica della Serie A “depurata” dagli errori arbitrali più netti. Questo ovviamente è sempre un argomento molto soggettivo, è quindi necessario cercare più fonti per avere un resoconto più veritiero possibile. Cosi’ ho fatto.

Tralasciando il figlio di Zeman, che mi pareva assai di parte 🙂 sono andato alla ricerca di altri documenti e qualcosa ho trovato… quel qualcosa andava difatti a ribadire quanto sollevato dal Karel Zeman (che ricordiamo essere pure lui un allenatore, quindi del settore).

E’ su un sito dedicato alle scommesse (quindi non di parte) che ho trovato il primo documento interessante. Loro fanno ricerche settimanali ed hanno stilato anche una classifica generale. L’articolo a cui mi riferisco è questo e riporta, brevemente, sia la situazione dell’ultima giornata (la 17) che la classifica completa al netto degli errori.

“E’ la Roma la squadra più penalizzata dagli arbitri in questa 17° giornata di campionato. Due gli errori arbitrali gravi, entrambi nel secondo tempo: prima Totti anticipa Dainelli che lo scalcia, primo rigore non dato. Sul finire di gara Guana atterra Balzaretti, secondo rigore non dato dall’arbitro Bergonzi. Per il resto turno tranquillo, solo due gli altri episodi dubbi, uno a Udine per un rigore non dato su Ilicic e l’altro, meno evidente, a Roma dove l’Inter reclama un rigore per una trattenuta di Ciani su Ranocchia.” (da Superscommesse.it)

Classifica Serie A senza errori arbitrali

Il Chievo continua ad avere grandi fortune arbitrali portandosi ad un saldo di + 7 nella classifica senza errori arbitrali 2012. I veronesi diventano la squadrà più avvantaggiata del campionato superando la Juventus ed il Milan. Sono addirittura 7 i punti in più per il Chievo contro i 4 dei bianconeri e 5 dei rossoneri. La Roma di Zeman, invece, guida la classifica delle penalizzate con ben 6 punti in meno rispetto a quanti le spetterebbero Senza errori arbitrali i giallorossi sarebbero la prima inseguitrice della Juventus in piena zona Champions.

CLASSIFICA SENZA ERRORI ARBITRALI 2012 

(Squadra – Punti virtuali – Punti reali – Saldo):

Juventus 37 – 41 (+4)
Roma 35 – 29 (-6)
Inter 32 – 34 (+2)
Fiorentina 32 – 32 (0)
Napoli 30 – 33 (+2)
Lazio 30 – 33 (+3)
Catania 28 – 25 (-3)
Parma 26 – 23 (-3)
Atalanta 23 – 21 (-2)
Udinese 22 – 23 (+1)
Milan 22 – 27 (+5)
Torino 18 – 16 (-2)
Bologna 18 – 18 (0)
Sampdoria 17 – 18 (-1)
Palermo 17 – 15 (-2)
Chievo 14 – 21 (+7)
Pescara 14 – 14 (0)
Cagliari 13 – 16 (+3)
Siena 11 – 10 (-1)
Genoa 11 – 13 (+2)

(da Superscommesse.it)

A riprova di quanto affermato da Superscommesse.it c’e’ anche il dato riguardante i calci di rigore che ho verificato io stesso. Il Chievo è, insieme a Parma, Juventus e Cagliari la squadra che ha ricevuto più rigori a favore, ma tra queste è l’unica a non aver ricevuto nemmeno un rigore contro. C’é anche il Napoli che non ha ricevuto nemmeno un rigore contro, ma ne ha ricevuto uno meno a favore rispetto al Chievo.

Altra Classifica da altra fonte

Continuando la ricerca, ho trovato quella trasmessa su Retenova di Lecco (anche qui non una fonte vicina alla Roma, in quanto trasmette in Lombardia, Piemonte, Parma e Piacenza) all’interno della trasmissione sportiva “NOVASTADIO“. La puntata di Mercoledi’ 19 con ospite Enzo Gambaro a cui si fa riferimento per la classifica in questione, che viene poi riportata all’interno del loro account Twitter precisamente in questo tweet.

Tale stralcio di classifica ripulita da errori arbitrali recita:
– Juve e Roma 36
– Napoli, Lazio e Fiorentina 31
– Inter 29
– Milan 22

(da Novastadio)

Conclusioni

In molti tra i simpatizzanti romanisti commentano “arrabbiati”, in molti altri si dicono “non stupiti” in quanto si aspettavano un trattamento del genere fin da inizio campionato. “Una squadra che si ripresenta con Zeman e Baldini cosa poteva sperare dal Palazzo…”. Magari è un caso, magari i fatti si compenseranno a fine anno, ma chi recita questa frase come se fosse un comportamento prevenuto, in qualche modo atteso proprio per la presenza degli scomodi Zeman e Baldini, come convincerli del contrario?

Ovviamente non è solo la Roma ad essere “toccata” dalla scarsità di arbitraggi e Lega “dilettante”. Salta agli occhi come sia miseramente fallito l’esperimento degli arbitri di linea, i cosiddetti “ausiliari”. Ma sinceramente pensare che davvero l’associazione di due personaggi “scottanti” possa generare un trattamento chiamiamolo “poco di riguardo”, fa venire in mente fantasmi del passato di cui tutti faremmo tranquillamente a meno, per il bene del calcio in primis.

Annunci

Read Full Post »

derossi-rag-minAvvio questo articolo subito dopo Roma-Fiorentina, ovvero dopo la quarta vittoria consecutiva, momento in cui possiamo quindi lasciarci andare in cose più leggere e simpatiche delle solite polemiche che raramente abbandonano la nostra piazza, a volte inevitabilmente ma spesso in modo eccessivo.

L’intenzione è quella di raccogliere un qualcosa di curioso sui nostri calciatori, andrò difatti ad aggiornare l’articolo quando mi capiterà qualcosa che reputo simpatico da includere… anzi, se qualcuno avesse da suggerire episodi, foto, video, dichiarazioni… si faccia avanti, mi scriva o commenti l’articolo.

Il GIOVANE DE ROSSI
Nella foto di apertura dell’articolo vediamo il nostro Danielino, quì raffigurato quando era veramente “ino”. Nella prima foto in alto Daniele ha una bella maglia con un tricolore in mostra, scudetto che auguriamo possa cucire di nuovo in quella maglia giallorossa che ama tanto.

derossibambino-minMa chi è questo biondino?
A mio avviso in questa foto da bambino, ancora più di quando è diventato adulto e tantomeno adesso da “barbone”, il giovane nella foto assomiglia moltissimo al famoso padre. Il biondino è Danielino De Rossi, guardate bene la faccia e ditemi se non ricorda moltissimo suo padre Alberto De Rossi. Secondo me tanto tanto… guardate la mascella ad esempio, ma anche il taglio di occhi, il naso… insomma, tutto suo padre 😉
NB: cliccandoci la foto la vedrete anche un poco ingrandita.

Greece v England - UEFA U21 ChampionshipPANA, TAXY, IL GRECO…

…è Panagiotis Tachtsidis!

In questa foto il gigante greco è riprodotto con la maglia numero 10 della nazionale greca, di cui è pilastro fin dalle giovanili ed ora già chiamato ad esordire nella nazionale maggiore.
Di curioso però non volevo tanto presentare la fotografia di lui con la maglia della nazionale, ma la fonte da cui l’ho presa. Mi sono imbattuto difatti in un post che mi ha incuriosito… si tratta di un articolo pubblicato sul sito www.generazioneditalenti.com, come è facile capire, dedicati ai giovani talenti emergenti. E’ un post datato Gennaio 2010 totalmente dedicato a Tachtsidis, dove si presentava questo giovane talento greco, allora giocava ancora in Grecia ma era già “puntato” da squadre italiane. Si diceva seguito da Inter e Milan, ma con il Genoa in vantaggio per assicurarsi le sue gesta. Invito a leggerlo per intero, soprattutto per chi crede che solo Zeman abbia intravisto in lui doti importanti.
Eccolo: generazioneditalenti.com/2010/01/panagiotis-tachtsidis-1991-grecia.html

michael-bradley-ritVUOI FARE L’AMERICANO?
Lui americano è davvero.
Si, se non l’avete riconosciuto è proprio lui, il nostro americano in campo. Parliamo di Michael Bradley. Ma cosa c’é di strano nella foto? Ovvio, la maglia della nazionale no? Cosa altro? Ah già, i capelli… non l’avevo notato 🙂 Eh si, il nostro Bradley con i capelli proprio non l’abbiamo mai visto… addirittura in questa foto assomiglia, o almeno ricorda un poco, Miralem Pjanic… almeno a me.
Dopo Daniele De Rossi, anche Bradley ha il papà famoso che ricopre il ruolo di allenatore… in nessuno dei due casi però c’é stato favoritismo per il figlio, entrambi sono due calciatori fortissimi e dubbi non ce ne sono mai stati.


PIRIS-NEYMAR

Ripropongo questo video “famoso” perchè adesso il nostro Ivan Piris veramente possiamo dire che si sia integrato nel gruppo e nel calcio italiano dopo alcune difficoltà che speriamo essere dimenticate. Nel video secondo il commentatore Piris sarebbe stato umiliato da Neymar e dalle sue finte. In realtà Piris ha giustamente temporeggiato e poi ha dato a Neymar cio’ che andava cercando, ovvero una bella “zampata”!

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: